Chieri si anima nel weekend con Area Festival Internazionale dei Beni Comuni

CHIERI – Tre giornate di incontri, dibattiti, workshop, convegni, ma anche di eventi dal vivo e performance musicali e artistiche, aperti a tutti e diffusi in diversi spazi cittadini. Tutto questo nella seconda edizione dell’Area Festival Internazionale dei Beni Comuni in programma da venerdì, 29 giugno, fino a domenica, 1° luglio.

Sono attesi esperti da tutta Italia e dall’Europa per confrontarsi e riflettere sulle città e sulle loro trasformazioni, per portare esperienze, pensare insieme a innovativi processi e azioni di recupero del patrimonio edilizio preesistente, al fine di favorire il miglioramento della qualità della vita, nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale e di partecipazione.

La manifestazione (nella foto un momento della scorsa edizione) è promossa dal Comune di Chieri e organizzata da Avanzi – Sostenibilità per Azioni e Iur, con la direzione scientifica di Ilda Curti e Claudio Calvaresi e la direzione artistica di Fabrizio Vespa. Il Festival è la tappa intermedia di un percorso condiviso che ha già visto e vedrà la comunità chierese partecipare a tavoli di lavoro dedicati agli studi per immaginare le destinazioni di utilizzo dell’Area Ex Tabasso (il cotonificio attivo fino agli Anni Ottanta, fonte di lavoro ed eccellenza del territorio) e i ruoli e gli ambiti di operatività delle Case di Città (le sedi delle associazioni cittadine).

Il Festival prenderà il via venerdì con una serie di conferenze nella sala conferenze dell’Area Ex Tabasso mentre in serata nella Cittadella del Volontariato di via Giovanni XXIII si svolgerà anche un concerto della band 88 Folli. Gli appuntamenti proseguiranno quindi sabato fin dalla mattina. Alle 17,30, invece, Camminare Lentamente organizza una passeggiata ad anello di 7,5 km, adatta a tutti, nella collina di Chieri con partenza fissata da Porta Garibaldi (strada Andezeno angolo via Baldissero). Sul percorso i partecipanti incontreranno ville sei-settecentesche e importanti testimonianze storiche quali la cappella di Sant’Irene (o Superghetta) fino all’arrivo nel cinquecentesco Bastione della Mina, detto popolarmente il “Forte di Barbarossa”. La partecipazione alla camminata è gratuita e per informazioni ed iscrizioni è possibile telefonare al numero 3497210715 (Angelo) oppure scrivere una e-mail all’indirizzo camminarelentamente2@gmail.com.

Il programma degli eventi proseguirà quindi per tutta la giornata di domenica per concludersi alle 19 sul sagrato della Chiesa di San Giorgio con il “Conciorto”, un concerto dove gli ortaggi “suonano” con Biagio Biagini e Gianluigi Carlonè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti