Compro un’auto ibrida, ma ho ancora una casa a carbone

Convegno di Chie_rete, l’11 novembre, per parlare di soluzioni abitative green e stili di vita ecosostenibili.

CHIERI, 11 novembre 2017. Nell’era della riscoperta dell’energia pulita e del green, quali sono le misure da adottare per uno stile di vita realmente ecosostenibile, che strizza l’occhio al risparmio? È conveniente isolare termicamente la casa o installare pannelli fotovoltaici? A queste e altre domande risponde Chieri_rete, associazione multidisciplinare di professionisti nata per fornire servizi e consulenze mirate allo sviluppo del territorio e dell’economia autoctona.

Lo farà durante il convegno “Compro un’auto ibrida ma ho ancora la casa a carbone”, che sabato 11 novembre a partire dalle 10 occuperà la sala conferenze della banca Intesa Sanpaolo (piazza Cavour, 8). Per l’occasione i relatori saranno l’architetto Marco Galletti che parlerà di soluzioni innovative per condurre le strutture abitative all’indipendenza energetica, la geometra Maura Magnaghi la quale si destreggerà tra certificazioni e immobili e infine il commercialista Cristian Missere, che sarà a disposizione per chiarire ogni dubbio riguardante le detrazioni fiscali oltre a esporre le novità 2018 riguardanti l’ambiente immobiliare. Il programma è molto ampio e spazia dagli strumenti basilari per verificare la regolarità (e le caratteristiche) di una casa da vendere fino alle soluzioni di risparmio energetico più intelligenti.

Dopo l’accoglienza avrà luogo la presentazione istituzionale dell’associazione chierese, mentre al termine dell’incontro i professionisti risponderanno alle domande.L’ingresso è libero, è gradita la prenotazione mandando un’e-mail a info@chierete.it oppure chiamando il numero 011.0764086

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Sono un piccione viaggiatore umano, che adora vedere il Mondo e fare esperienze fuori dal comune. Odio annoiarmi. Da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice” per l’abitudine di osservare con curiosità (e ad occhi sbarrati) tutto ciò che mi circondava. Da lì al decidere di diventare una giornalista il passo è stato breve; così dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere non ho mai smesso di scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti