Corso di Astronomia in Biblioteca

Dal 3 al 24 marzo, alla Biblioteca Arpino, un corso per imparare a osservare le stelle e il cielo

NICHELINO, 3-24 marzo 2016. Alla biblioteca “G. Arpino” si preannuncia un affascinante periodo di appuntamenti con “il naso all’insù”, per volgere lo sguardo verso le stelle e l’infinito. Prenderà, infatti, il via, il 3 marzo, il corso di astronomia per principianti e neofiti.

Condotto da Walter Ferreri – astronomo presso l’Osservatorio di Pino Torinese e direttore scientifico della rivista “Nuovo Orione” – il ciclo di lezioni ha lo scopo di far apprendere i rudimenti dell’osservazione del cielo, dell’orientamento e delle tecniche per fotografare i corpi celesti.

Quattro gli incontri in programma, tutti al giovedì, dalle ore 20,30 alle ore 22.30. Si parte il 3 marzo con una panoramica introduttiva; il 10 marzo verranno svelati i segreti per orientarsi in cielo e riconoscere stelle, costellazioni e pianeti; il 17 marzo , è prevista una carrellata sui vari strumenti di osservazione (con una guida all’acquisto di un telescopio, realizzata da Ferreri); il 24 marzo, invece, verrà spiegato come immortalare il cielo con una comune macchina fotografica. E’ prevista anche, in data da definire, una visita all’osservatorio di Pino Torinese.

Gli incontri si terranno nella sede della Biblioteca “G. Arpino” di via Turati, 4/8. Il corso è gratuito. Info e iscrizioni: biblioteca@comune.nichelino.to.it – tel. 011.6270047.

Foto del profilo di Erika Nicchiosini

Erika Nicchiosini

Giornalista ed editor. Dopo i primi traumi infantili causati da alieni – erano i tempi dei Visitors – e verdure verdi, ho capito che una buona comunicazione può partire dall’ascolto, dalla creatività e dalla curiosità per i dettagli: un minestrone, come un lucertolone ricoperto di frusciante carta velina, possono divenire gustosi e digeribili se raccontati con attenzione e la giusta sensibilità. Amo l’arte, le parole, i libri e i viaggi, ascoltare storie, indagarle e farle mie; dare un senso sociologico e antropologico a ciò che vedo e sento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti