Tutto può cambiare

A Chieri un cortometraggio su via Monti

CHIERI, 12 dicembre 2017 – Un intreccio di storie, vite ed emozioni tesse la trama di “Tutto può cambiare”, il cortometraggio del regista Antonio Palese che verrà proiettato martedì 12 dicembre al cinema Splendor di via XX Settembre 6. La serata avrà inizio alle 20 con un aperitivo di benvenuto e a seguire, intorno alle 21, prenderanno vita sul maxischermo gli intrecci che animano quartiere di via Monti.

«“Tutto può cambiare” non è solo un titolo, ma la vera vocazione di una periferia che da troppo tempo viene etichettata come “quella delle case gialle”» racconta Anna Pulini, presidente dell’associazione Gionchetto, che si compone di residenti del quartiere.

«Abbiamo unito le forze per ripulire le nostre strade e i nostri edifici, cancellando l’immeritata nomea di “ghetto”. Il prossimo passo sarà quello di rendere agibile il campo da pallone, dove i nostri bambini e ragazzi potranno tornare a giocare con sicurezza. Questo cortometraggio è per noi motivo di orgoglio. Un grazie va anche a chi indirettamente ci ha dato sostegno in questi mesi» conclude. Lontane da violenza e povertà, in “Tutto può cambiare” le strade di via Monti raccontano di arricchenti contaminazioni culturali e della volontà degli abitanti di emergere, disegnando per le proprie famiglie e per loro stessi un futuro migliore. Dopo anni di incubazione il progetto, nato per sostenere il rilancio della periferia popolare, ha visto la luce grazie alla cooperazione tra Città di Chieri, il gruppo Cochlea Teathre e la Cooperativa Animazione Valdocco.

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Giornalista pubblicista con la passione per il volontariato internazionale, team leader per una nota ONG. Adoro vedere il mondo e viaggiare con penna e taccuino: non a caso da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice”, per l’abitudine di osservare con curiosità - annotando - tutto ciò che mi circondava. Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere e un master in Marketing & Communication Management non ho mai smesso di scrivere, e certo non ho intenzione di farlo, almeno per i prossimi 999 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti