Da Pralormo a Trieste, fiere di primavera dedicate ai fiori

La primavera è ormai alle porte e come ogni anno in questa stagione stanno per prendere il via diverse manifestazioni dedicate ai fiori. Si rinnoverà dal 31 marzo al 1° maggio l’appuntamento con “Messer Tulipano”, evento ospitato dal castello di Pralormo che è giunto alla diciannovesima edizione. La manifestazione ancora una volta annuncerà l’arrivo della bella stagione con la fioritura di oltre 90000 tulipani e narcisi.

Come ogni anno il piantamento è stato completamente rinnovate nelle varietà e nel progetto-colore ed ospiterà varietà curiose ed una collezione di tulipani neri. Ancora una volta l’evento coinvolgerà tutto il parco progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei più importanti giardini delle residenze sabaude. Oltre alla passeggiata nel parco tra i colori dei tulipani, la manifestazione proporrà anche quest’anno esposizioni, allestimenti, eventi e intrattenimenti per grandi e piccini.

Sabato 7 aprile si svolgerà l’evento “La rosa, un fiore per tutte le occasioni”, dimostrazione di arte floreale a cura della SIAF. Domenica 8, 15 e 29 aprile, invece, il parco ospiterà attività dedicate ad erboristeria, cosmesi e profumi in tema con le rose a cura di Muses Accademia Europea delle Essenze. Sabato 14 e 28 aprile si svolgeranno invece intrattenimenti musicali suonato al pianoforte mentre domenica 15 aprile si esibirà il gruppo storico Ventaglio d’Argento in danze settecentesche. Il 21 aprile si svolgerà invece l’esibizione del gruppo storico Historia Subalpina mentre il giorno successivo, domenica 22 aprile, sarà la volta di “Fiori eduli: la rosa in cucina”, showcooking a cura di Muses Accademia Europea delle Essenze per il progetto Alcotra Antea dell’Università degli Studi di Torino. Ogni domenica, inoltre, verranno proposte delle degustazioni a cura dei Maestri del Gusto di Torino e provincia.

Il 7 e l’8 aprile prossimi, invece, si svolgerà a Carmagnola la trentesima edizione di “Ortoflora & Natura” ospitata dal parco della Cascina Vigna in via San Francesco di Sales 188 e che costituisce una delle più importanti rassegne piemontesi delle produzioni del settore florovivaistico ed orticolo e delle attrezzature ed arredi da orto e da giardino. La manifestazione rappresenta una delle più importanti mostre in Piemonte del settore. La ricerca degli espositori e l’organizzazione dell’evento sono a cura dell’Ufficio Manifestazioni del Comune di Carmagnola che gestisce il tutto in collaborazione con la Pro Loco. In occasione del trentesimo anniversario, le proposte ed il programma della fiera offrono delle grandi novità come l’allestimento di un grandioso Giardino all’Italiana d’ispirazione rinascimentale di circa 1500 metri quadrati, progettato dal professore Costantino Ciccone dell’istituto Agrario di Carmagnola, che al termine della manifestazione verrà smantellato ed il cui materiale verrà riutilizzato per implementare ed abbellire il verde pubblico della città e del parco Cascina Vigna. Per la prima volta l’ingresso sarà gratuito per festeggiare il trentesimo anniversario e per permetterà più visitatori possibili di vedere il giardino all’italiana che si comporrà di 8 parterre simmetrici. Il giardino conterrà tantissimi fiori, tra i quali 4000 viole del pensiero, insalate colorate verdi e rosse, limoni e glicini, fontane e statue per il cui allestimento vengono utilizzati oltre 50 metri cubi di terriccio. La manifestazione si svolgerà su un’area espositiva di 25000 metri quadrati che ha accolto circa 25000 visitatori nelle ultime due edizioni.

Per chi vuole uscire fuori regione, invece, particolarmente interessante è la “Trieste in fiore”, la manifestazione dedicata al settore florivivaistico che si svolgerà nel capoluogo friulano dal 17 al 25 marzo prossimi. Giunta alla XVII edizione, la manifestazione è promossa da AssoFiorItalia in collaborazione con il Comune di Trieste. Per oltre  una settimana viale XX Settembre sarà abbellito con piante, fiori ed arredi con oltre 50 stand dedicati alla cura di giardini e balconi. Saranno presenti più di 50 espositori da varie regioni italiane con una rappresentanza anche di operatori internazionali. Dallo scorso anno, inoltre, la fiera friulana si è aperta anche ai prodotti tipici e quest’anno avrà come tema la pace. In una sola settimana le precedenti edizioni hanno richiamato a Trieste oltre duecentomila visitatori provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia ma anche da altre regioni settentrionali nonché dall’Austria e dalle vicine Slovenia e Croazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti