Due giorni di corso di live surgery all’ospedale di Asti

ASTI – Lezioni con telecamere in sala operatoria per un live surgery per il trattamento delle patologie funzionali esofago gastriche come l’ernia iatale e l’acalasia. Il corso si svolgerà giovedì, 1° febbraio, e venerdì, 2 febbraio, all’ospedale Cardinal Massaia durante il quale verrà utilizzata la colonna laparoscopica da poco donata alla struttura di Chirurgia del presidio ospedaliero astigiano.

“Il corso si articolerà in due giornate – illustra il dott. Gabriele Pozzo responsabile della Struttura Operativa Semplice Esofago Gastrica dell’ Asl di Asti -, la prima che si svolgerà dalle 15 alle 19 in aula Ballario sarà prettamente teorica e vedrà impegnati i Gastroenterologi dott. Mario Grassini, dott.ssa Edda Battaglia insieme al sottoscritto che tratteranno delle indicazioni diagnostico/gestionali e chirurgiche delle principali patologie funzionali: malattia da reflusso gastro esofageo e acalasia esofagea e diverticoli epifrenici. Presenterò inoltre ai colleghi un nuovo device costituito da un anello magnetico rivestito da titanio che a breve potrebbe essere utilizzato anche ad Asti per il trattamento del reflusso gastro esofageo. Nella seconda giornata di corso che si svolgerà dalle 8 alle 15 – prosegue il dott. Pozzo – i medici discenti potranno assistere ad una sessione di live surgery in cui, dalla sale del Massaia verranno trasmessi interventi per la correzione della malattia da  reflusso e dell’ acalasia esofagea, condotti dall’equipe chirurgica ”.

L’attività della Struttura di Chirurgia Generale prevede il trattamento di molteplici patologie di alta ed altissima specializzazione. Tutti gli interventi eseguiti per patologie oncologiche e non vengono approcciati secondo le tecniche chirurgiche all’avanguardia. In particolare,  grazie alla preziosa collaborazione con il centro di fisiopatologia digestiva della dott.ssa Edda Battaglia afferente alla struttura di Gastroenterologia diretta dal dott. Mario Grassini, la struttura di Chirurgia si dedica da anni al trattamento chirurgico mininvasivo delle patologie funzionali esofago gastriche. Continuando sulla scia del dott. Marino, il referente per il trattamento delle patologie funzionali esofago gastriche, il  dott. Gabriele Pozzo negli ultimi anni ha continuato ad occuparsi dell’approccio mininvasivo per la cura delle ernie iatali, dell’acalasia esofagea e dei diverticoli epifrenici. La struttura di chirurgia generale vanta una buona casistica in merito. Da circa un anno è attiva inoltre la collaborazione con la chirurgia toracica di Alessandria grazie alla quale presso l’ospedale di Asti vengono eseguiti interventi complessi per patologie tumorali esofago gastriche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti