Attenti al Gorilla

Bubbles omaggia Fabrizio De Andrè

CHIERI 1 luglio 2016 La musica di Fabrizio De Andrè è protagonista a Bubbles – Teatro Diffuso di Chieri con l’Accademia dei Folli. Venerdì 1 luglio, alle 21, nel Cortile San Filippo, andrà in scena Attenti al Gorilla!Vol.II il secondo capitolo dell’omaggio, affettivo e professionale, che la compagnia porge al grande cantautore genovese. L’ingresso allo spettacolo costa 13 euro, 10 con prenotazione. E’ possibile riservare il proprio biglietto sul sito della compagnia  a questo link. Il concerto è l’occasione per dare nuova vita alle parole e alle musiche di Faber. Gli arrangiamenti originali, nel rispetto filologico del cantautore, cercheranno di rinfrescare ulteriormente i suoi capolavori. Le radici “popolari” dell’intera opera di De Andrè si rivelano tutt’altro che un limite, diventando anzi uno spazio di ricerca sonora dai risvolti sorprendenti, per uno spettacolo ricco di fascino e poesia. Attraverso una carrellata di brani famosi e meno famosi, l’Accademia dei Folli con Carlo Roncaglia voce e chitarre,  Enrico De Lotto al contrabbasso, basso elettrico, Vincenzo Novelli alle chitarre Giò Dimasi alla batteria, percussioni | Gianni Virone: fiati propone un grande viaggio animato da personaggi, situazioni, storie che indagano tra le pieghe più recondite dell’umanità. Uno spettacolo scritto e pensato a capitoli, aree tematiche, che ripercorrono il pensiero e l’opera di questo straordinario artista. Le figure femminili, gli emarginati, gli oppressi, la morte. Ogni brano racchiude uno sguardo, un punto di vista; ogni capitolo è una speciale dichiarazione d’amore verso l’uomo. Ma se volessimo “ridurre” a una parola, a un concetto solo, l’opera di De André, allora, senza dubbio, sarebbe libertà. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà in Sala della Conceria (via della Conceria, 2 – Chieri)

Foto del profilo di Lo_Scoprieventi

Lo_Scoprinetwork

Lo_Scoprinetwork, è un’agenzia di comunicazione fondata da giornalisti che lavorano con professionisti diversi (informatici, fotografi, grafici, avvocati e carrer coach) per creare un’immagine comunicativa a 360 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti