I perchè dell’ospedale unico

In Sala della Conceria per parlare di Sanità: al centro del dibattito la costruzione di un nuovo nosocomio di riferimento per tutti i Comuni dell’Asl To 5

CHIERI 29 febbraio 2016. Una serata di approfondimento e confronto sui perchè della realizzazione dell’ Ospedale Unico. L’amministrazione comunale di Chieri “scende in mezzo alla gente”per dare risposte ai tanti dubbi che da mesi si stanno insinuandosi tra la popolazione del Chierese, dopo la scelta della Regione Piemonte a cui mercoledì 9 settembre 2015 è stato dato via libera dai quaranta sindaci interessati, di alienare i tre ospedali di Moncalieri, Chieri e Carmagnola a favore di uno nuovo. Cosa spinge alla realizzazione di unico nosocomio per tutta l’Asl To 5? Se ne parlerà lunedì 29 febbraio alle 20,30 in Sala della Conceria, via della Conceria 2. Durante l’incontro “I perchè dell’ospedale unico” interverranno l’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte Antonio Saitta, il Direttore Generale dell’AslTo5 Massimo Uberti, Claudio Martano sindaco del Comune di Chieri e Presidente Rappresentanza Sindaci ASLTO5, Franco Bertagna Responsabile Radiologia di Chieri, Claudio Marengo direttore D.E.A. dell’Ospedale Santa Croce di Moncalieri, Alessandro Mastroianni Direttore S.C. Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica di Chieri, Salvatore Oleandri, direttore S.S.D. Diabetologia ed Endocrinologia dell’AslCn1, Dorino Piras Dirigente Medico SC Urologia dell’Asl To5. Condurrà l’incontro Andrea Limone

Foto del profilo di Debora Pasero

Debora Pasero

Fondatore de Lo_Scoprieventi. Giornalista, laureata in semiologia e con una specializzazione in web design, da più di dieci anni, ogni mattina, mangio pane e comunicazione. Mi piace vedere la tecnologia nella sua valenza sociologica e aggregativa, importante soprattutto per fare rete. Nel mio percorso lavorativo, mi sono via via specializzata in social media e web marketing, curando i profili di settimanali, case editrici, associazioni ed eventi. Ho un’idea della comunicazione a tutto tondo dove la grafica lavora in sinergia con le parole per creare un’immagine coerente e coordinata in ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti