#Ragazziconnessi

Cinque serate in Sala Conceria per aggiornare i genitori sul mondo virtuale dei social network e le nuove tecnologie

CHIERI 16 febbraio 2016. “Ci sei, ci fai sei connesso?” Diceva un famoso comico di Zelig, ma sempre di più le parole e i modi di dire da social network entrano nel quotidiano. Ma se per gli adolescenti sono la normalità, non tutti i genitori sono preparati a comprendere il nuovo gergo. Dunque come evitare che i propri figli incorrano nei pericoli del web?Parte il 15 febbraio un ciclo di cinque incontri sui social network grazie alla collaborazione tra il Centro e il Techlab e dell’AslTo5

 

L’appuntamento è alle 21 con “QUANTO SEI SOCIAL?” L’immersione nel mondo dei media e dei social,  condotto da Michele Marangi, docente universitario Media Education.

Il 23 febbraio ci sarà “DIPENDENZA O PASSIONE?” Come districarsi nella giungla dei videogiochi, interviene Enrico Banchi, formatore della Scuola di Palo Alto.

Il 1° marzo la serata sarà su “MEDIA EDUCATION: RIFLESSIONI E MOTIVAZIONI DI UN’ESPERIENZA TERRITORIALE” L’influenza dei mass media sui modelli di salute dei ragazzi con Maura Luisa Luchetti, del Dipartimento di prevenzione Asl TO5

Il 15 marzo “SOCIALIZZIAMO?” Viaggio nelle nuove modalità di socializzazione dei ragazzi. Conduce Roberta Ravizza, counsellor e formatrice dell’Istituto Change

Il progetto si conclude il 5 aprile con “IL DIGITALE NELLA VITA…”Nuove competenze da scoprire e da usare, interviene la psicologa Gilotta

 

Foto del profilo di Debora Pasero

Debora Pasero

Fondatore de Lo_Scoprieventi. Giornalista, laureata in semiologia e con una specializzazione in web design, da più di dieci anni, ogni mattina, mangio pane e comunicazione. Mi piace vedere la tecnologia nella sua valenza sociologica e aggregativa, importante soprattutto per fare rete. Nel mio percorso lavorativo, mi sono via via specializzata in social media e web marketing, curando i profili di settimanali, case editrici, associazioni ed eventi. Ho un’idea della comunicazione a tutto tondo dove la grafica lavora in sinergia con le parole per creare un’immagine coerente e coordinata in ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti