Una serata dedicata a Bob Dylan

Il Factory presenta “No direction home – la lunga strada verso il nobel”: una serata di cinema, musica e parole dedicata al cantore-poeta

NICHELINO, 18 novembre 2016.  Una serata dedicata a Bob Dylan al Factory di via del Castello 15 a Nichelino, venerdì 18 novembre dalle 20.30. No direction home – la lunga strada verso il nobel” è il titolo dell’evento ed evoca, da un lato, un passaggio di Like a Rolling Stone – cavallo di battaglia dylaniano – e di un documentario omonimo e, dall’altro, il titolo di un film – “La lunga strada verso casa” – che ripercorre i movimenti di protesta contro la segregazione razziale americana.

Si attraverserà la vicenda artistica e umana del grande menestrello, dalla natia Duluth fino al riconoscimento dell’Accademia svedese. Un viaggio che spicca il volo dai locali fumosi e alternativi del Greenwich Village, passando dagli scampoli di protesta alla svolta elettrica di Newport, dai tempi dell’incidente al silenzio, al Never Ending Tour e fino al concerto alla Casa Bianca.

Dylan – ispirandosi a Woody Guthrie e Pete Seeger – ha creato un’immensa produzione artistica, componendo testi e canzoni capaci di sopravvivere alle mode e ai rigori del tempo che scorre ineluttabile, influenzando anche musicisti di tutto il mondo: Bruce Springsteen su tutti e, per restare in Italia, Francesco De Gregori. Ma la dimensione artistica del cantore-poeta si è spinta pure nel cinema con la colonna sonora di “Pat Garret e Billy the Kid”, del geniale Sam Peckimpah, in cui interpreta anche un ruolo. Ha anche diretto un film, “Rinaldo e Clara”, dove recitava a fianco Joan Baez, amica-campagna di tante avventure. Senza scordare diverse apparizioni in altre pellicole e documentari, nonché uno spot pubblicitario della Crysler.

Personaggio schivo, scorbutico, di difficile classificazione e collocazione politica, Bob Dylan ha visto il mondo con altri occhi, con la sensibilità che solo i grandi artisti possiedono. La serata del Factory sarà condotta da Umberto Mosca, critico cinematografico e appassionato di musica, tra canzoni, letture e proiezioni.

Tutti gli appuntamenti del Factory sono ideati, organizzati e condotti da un gruppo di ragazzi aderenti al Forum che fa parte del progetto Space Invaders, finanziato dalla Compagnia di San Paolo, all’interno del programma OPEN.

L’ingresso è libero. Per informazioni è possibile visionare il sito del Factory.

Foto del profilo di Erika Nicchiosini

Erika Nicchiosini

Giornalista ed editor. Dopo i primi traumi infantili causati da alieni – erano i tempi dei Visitors – e verdure verdi, ho capito che una buona comunicazione può partire dall’ascolto, dalla creatività e dalla curiosità per i dettagli: un minestrone, come un lucertolone ricoperto di frusciante carta velina, possono divenire gustosi e digeribili se raccontati con attenzione e la giusta sensibilità. Amo l’arte, le parole, i libri e i viaggi, ascoltare storie, indagarle e farle mie; dare un senso sociologico e antropologico a ciò che vedo e sento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti