Festa dello sport e Turin Marathon

Una giornata tutta dedicata allo sport, il 2 ottobre, a Nichelino: Turin Marathon al mattino e, nel pomeriggio, prove aperte per tutte le discipline proposte dalle associazioni sportive della città

NICHELINO, 2 ottobre 2016. Sarà una domenica all’insegna dello sport quella che Nichelino vivrà il 2 di ottobre, prima con il passaggio della Turin Marathon e poi con la Festa dello Sport. In mattinata, la città potrà salutare gli atleti, durante la gara che si svilupperà lungo via Cuneo, via Torino (da via Cuneo a via XXV Aprile), via XXV Aprile, viale Torino (tra via XXV Aprile e la Palazzina di Caccia di Stupinigi), rotatoria Stupinigi, viale Torino e via Borgaretto.

Previsto il divieto di circolazione e di sosta lungo le suddette vie dalle 9.00 alle 12.00 (per info: Polizia Municipale – 011. 6819501). Ad accogliere gli atleti ci saranno anche l’Accademia Musicale Ars Nova, il Coro Folkloristico Abruzzese e Molisano e l’ASD Ballo Blu.

Nel pomeriggio, invece, dalle 15.00 alle 19.00, in via XXV Aprile, nel tratto compreso tra via Torino e via Torricelli, grande appuntamento per la seconda edizione della Festa dello Sport, con stand delle associazioni sportive, negozi aperti e la possibilità per tutti di cimentarsi e di provare diverse discipline. Durante la manifestazione, verrà presentato – alle 16.00, di fronte allo stand dell’associazione We got the game – il progetto di ripristino di un playground per il “basket a tre”, con illuminazione e fontanella, nella struttura collocata tra le vie Nenni, Debouchè e Pallavicino.

L’iniziativa di recupero è stata promossa, dall’associazione We got the game in collaborazione con la Città di Nichelino e permetterà di restituire ai giovani un’area allestita per giocare a basket.

Foto del profilo di Erika Nicchiosini

Erika Nicchiosini

Giornalista ed editor. Dopo i primi traumi infantili causati da alieni – erano i tempi dei Visitors – e verdure verdi, ho capito che una buona comunicazione può partire dall’ascolto, dalla creatività e dalla curiosità per i dettagli: un minestrone, come un lucertolone ricoperto di frusciante carta velina, possono divenire gustosi e digeribili se raccontati con attenzione e la giusta sensibilità. Amo l’arte, le parole, i libri e i viaggi, ascoltare storie, indagarle e farle mie; dare un senso sociologico e antropologico a ciò che vedo e sento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti