#Bobbidibu: torna la 2°edizione della Sagra della Zucca

Anche quest’anno la protagonista dell’autunno santenese è la zucca. Domenica 20 novembre a partire dalle 8 del mattino le vie del centro si coloreranno di arancione.

Santena, 20 novembre. L’evento è organizzato dal Comune, in collaborazione con la Pro Santena e l’associazione di ristoratori santenesi

Centro dell’evento sarà piazza Martiri, dove si potranno assaggiare pietanze, dall’antipasto al dolce, a base di zucca, sotto il Palazucca. A cucinare saranno i cuochi dell’associazione di ristoratori santenesi che proporranno frittelle dolci e salate, flan con fonduta, risotto, agnolotti, crema, parmigiana, lasagne, torta, muffin e frittelle in versione sia dolce sia salata, budino, biscotti. E’ previsto anche un menù senza glutine.

Una valida alternativa è la camminata gastronomica, che avrà inizio alle 9.30, il cui percorso si snoderà per le vie del centro con ben tre punti di ristoro.

Sempre in piazza Martiri, dalle 13 alle 16 la zucca darà spettacolo con gli “artisti” dell’associazione Cuochi di Torino che intaglieranno l’ortaggio in modo creativo. Inoltre, i coltivatori santenesi saranno presenti con tutte le varietà di zucca: lunghe, strette, rotonde, bitorzolute, arancioni, verdi, gialle,… E si potrà ammirare un esemplare di oltre 200 chilogrammi. Alle 15,30 sfileranno Monsù e Madama Zucca. Per l’occasione gli alunni dell’istituto comprensivo santenese sono stati invitati a dare sfogo alla fantasia per creare la prima coppia di maschere, ispirata alla festa autunnale. Una giuria premierà i due bambini con il costume più originale, e a seguire la premiazione della vetrina più “zuccosa”. Ad ogni commerciante sono stati infatti forniti dieci palloncini e un festone arancione con cui decorare il proprio negozio.

fin dalle 8 del mattino si potrà passeggiare tra le bancarelle di prodotti agro-alimentari e artigianato, disposte in piazza Martiri e in via Cavour, dall’incrocio con via Principe Amedeo fino all’inizio di via Torino.

In piazza Forchino ci saranno i macchinari agricoli moderni dei concessionari. In alternativa si potrà osservare la mostra di modellismo, in cui collezionisti privati esporranno esporranno modellini di trattori, macchinari agricole e cascine in miniatura, nel municipio di piazza Martiri. Mentre al piano terreno della scuola elementare Cavour, in via Vittorio Veneto 25, l’associazione di Modellismo Racconigese presenterà i suoi modellini di castelli, chiese, motociclette, copie di disegni e progetti di Leonardo Da Vinci sempre in miniatura

Inoltre, durante la giornata ci saranno musica e spettacoli con i balli country itineranti, tra via Cavour e via Sambuy, del gruppo Old Wild West di Cambiano; con la discoteca santenese Amanacer si potrà ballare sulle note del tango, piazza Forchino, e delle danze latino-americane, in piazza San Lorenzo. Nello stesso luogo Alessia Perrone e i suoi allievi si esibiranno nei movimenti di ginnastica Tone Motion e Pilates. In piazza Martiri la compagnia teatrale “I quattro del trio” metterà in scena, dalle 14 alle 16, “Detective si nasce, uomini si diventa”. Alle 17 il santenese Alessio Battistel canterà sui ritmi del hip hop. Ancora musica e danza saranno coi Barbis du vilè, a cura della Pro Villar Focchiardo, nel piazzale Visconti Venosta, dove si potranno anche mangiare le caldarroste dei Brusatariau. Adulti e piccini potranno svagarsi andando a spasso sul dorso degli asinelli e in carrozza nel parco Cavour; oppure facendo un tour del centro sul trenino Lillipuziano, con partenza in piazza Martiri.

L’associazione Dai Centro Giovani esporrà i lavori di tre giovani artisti santenesi: Federico Butticé, Daniele Ienuso e Simone Stassano, che dalle 15 alle 16,30 spiegheranno qualche nozione di disegno e fumetto. Dopodichè insieme ai ragazzi dell’associazione santenese Dai, dalle 16,30 si potrà giocare a Monopoli, Tabù e altri giochi da tavola. Ad animare le strade ci sarà il trampoliere Stefano Penni. Non mancheranno il truccabimbi, la stima della zucca e le giostre in piazza Aimerito. Ci sarà anche spazio per la cultura con gli Amici della Fondazione Cavour, che organizzeranno visite guidate alla villa e alla tomba di Camillo Cavour per le 10,30, 15, 16,30 e 18.

Foto del profilo di Federica Costamagna

Federica Costamagna

Grafomane e amante dei libri, adoro viaggiare, fantasticare, raccontare storie, condividere esperienze e imparare le lingue. A 11 anni quando la maestra mi chiese cosa avrei voluto fare da grande, avevo già le idee chiare: giornalista. Così dopo il liceo ho scelto di laurearmi in scienze della comunicazione. E da lì è cominciata la mia avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti