Terme romane e asparagi. Gemellaggio sia.

A Santena le celebrazioni per il gemellaggio con Plombières-les-Bains

SANTENA È stato sottoscritto sabato 12 maggio, il tanto atteso gemellaggio tra il Comune di Santena e la città francese Plombières-les-Bains i due comuni, italiano e francese, accomunati dalla vita del grande statista piemontese. Un percorso iniziato dall’amministrazione santenese quasi vent’anni fa e che finalmente si è compiuto con l’intitolazione della piazza all’incrocio tra via Cavour, via Tana e via Torino.

La cerimonia si è svolta nel salone diplomatico del complesso Cavouriano, al cospetto dell’intero consiglio comunale santenese, la delegazione francese e tanti cittadini e associazioni santenesi. Presente anche una delegazione spagnola di imprenditori di Burguillos del Cerro, della regione Sur Extremadura zona tipica dell’asparago selvaggio.

Le celebrazioni sono cominciate alle 10 con la sfilata della banda e delle istituzioni da piazza Martiri.

Prima dell’intitolazione c’è stato un intervento dello storico locale Carlo Smeriglio. Dopo I rispettivi omaggi il sindaco di Santena Ugo Baldi e il sindaco di Plombières-les-Bains, Albert Henry, hanno scoperto le due targhe di intitolazione della piazza.

Il parroco don Beppe Zordan ha poi benedetto la piazza,  e i rappresentanti delle due città hanno portato la corona creata dai bimbi delle scuole santenesi alla tomba di Camillo Benso di Cavour. Poco prima delle 11, nel salone diplomatico del complesso cavouriano si è svolta la stipula del Patto di gemellaggio tra la città di Santena e il comune di Plombières-les-Bains.

Sono intervenuti: Nerio Nesi, presidente della Fondazione Cavour, il sindaco Ugo Baldi, il sindaco Albert Henry e gli storici Pierangelo Gentile e David Chanteranne e la parlamentare deputata del Collegio di Moncalieri, Claudia Porchietto e la consigliera Serena Aiassa che per l’occasione ha fatto da interprete.

Foto del profilo di Lo_Scoprieventi

Lo_Scoprinetwork

Lo_Scoprinetwork, è un’agenzia di comunicazione fondata da giornalisti che lavorano con professionisti diversi (informatici, fotografi, grafici, avvocati e carrer coach) per creare un'immagine comunicativa a 360 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti