I due gemelli veneziani a teatro

Santena,
7 novembre. Goldoni a teatro per aiutare i bambini. Sabato 7
settembre alle 21, la compagnia In Palcoscenico rappresenterà “I
due gemelli veneziani” di Carlo Goldoni, nel teatro Elios, in via
Vittorio Veneto 31.

Il
biglietto costa 8 euro, ingresso gratuito fino a 12 anni. Il ricavato
sarà devoluto per le “Le case del Giglio”, cioè saranno
impiegati per l’affitto di alloggi destinati alle famiglie
svantaggiate dei bambini ricoverati nell’ospedale Regina Margherita
di Torino. Per informazioni: 348-65.76.028 e info@giglio-onlus.it.

La
trama: i gemelli Zanetto e Tonino (entrambi impersonati da Albino
Marino) separati fin dall’infanzia, non sono a conoscenza l’uno
dell’altro. Il primo vive a Bergamo e il secondo a Venezia. Per
caso si ritrovano entrambi a Verona. Impossibile per chi li circonda:
servi, amici e fidanzate, non scambiarli. Zanetto deve sposare
Rosaura (Daniela De Pellegrin), figlia del ricco e avaro dottor
Balanzone (Marina Iuele) e amata in segreto dal vecchio Pancrazio
(Marco Lei). Mentre Tonino, gentiluomo intelligente, deve incontrare
l’amante Beatrice (Lorella Garbossa) corteggiata, però, anche da
Florindo (Stefano Nulli) e Lelio (Elia De Nittis). Intorno a loro
ruotano anche Brighella (Tilli Costa Bioletti), Colombina (Giulia
Miniati), Arlecchino (Nicolò Turletti), un gendarme (Francesco
Pieretto) e un orefice (Andrea Carasso).

La
regia è di Albino Marino, aiuto regia Milena D’Elia, scenografia di
Barbara Agostini e costumi di Monica Cafiero.

Foto del profilo di Federica Costamagna

Federica Costamagna

Grafomane e amante dei libri, adoro viaggiare, fantasticare, raccontare storie, condividere esperienze e imparare le lingue. A 11 anni quando la maestra mi chiese cosa avrei voluto fare da grande, avevo già le idee chiare: giornalista. Così dopo il liceo ho scelto di laurearmi in scienze della comunicazione. E da lì è cominciata la mia avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti