La camminata del Pellegrino

Ritiro tra mare e meditazione

15 gennaio 2017, Chieri (TO) – Una gita tra gli anfratti rocciosi e gli scorci vista mare della costa ligure. Chieri_Yoga organizza la Camminata Consapevole; che combina tecniche di controllo della respirazione al trekking e alla meditazione. Il ritrovo sarà il 15 gennaio alle 7:45 in Piazza Europa dove i partecipanti ottimizzeranno le macchine in modo da raggiungere Varigotti – Via degli Orti, primo parcheggio sulla destra appena oltrepassata la galleria in direzione Finale Ligure.

Partenza da via degli Ulivi verso il promontorio di Punta Crena, che domina la Baia dei Saraceni. Il Sentiero del Pellegrino, l’antico percorso che metteva in comunicazione la Repubblica Marinara indipendente di Noli con il Marchesato del finale, si snoda tra rocce ed uliveti toccando mete turistiche quali la Grotta dei Falsari e la Chiesa di San Lorenzo. Il punto più alto si raggiungerà a Capo Noli, da cui si può intravedere la vicina Corsica. Si discende infine lungo la via Aurelia per raggiungere il luogo di ritrovo di pullman e macchine.

Una passeggiata lunga due ore e mezza con 203 metri di dislivello. Il pranzo, interamente vegetariano, si consumerà nel locale agriturismo “A Ca’ de Alice” che propone un menù fisso a 20€.

Il costo della giornata, pranzo escluso, è di 15€. Per ulteriori informazioni ed adesioni chiamare il numero 335.474980 oppure scrivere una mail a chieri.yoga@gmail.com

La data indicata può comunque subire variazioni a causa del maltempo.

 

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Giornalista pubblicista con la passione per il volontariato internazionale, team leader per una nota ONG. Adoro vedere il mondo e viaggiare con penna e taccuino: non a caso da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice”, per l’abitudine di osservare con curiosità - annotando - tutto ciò che mi circondava. Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere e un master in Marketing & Communication Management non ho mai smesso di scrivere, e certo non ho intenzione di farlo, almeno per i prossimi 999 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti