La Fiera di San Martino, trentanove anni di cultura gastronomica locale

Per quattro giorni la “Terra fa cultura” svelando i segreti della tradizione chierese e piemontese

CHIERI, 10-14 novembre 2017. Trentanove edizioni di chicche piemontesi tra eccellenze agroalimentari, laboratori creativi e momenti culturali. La “Terra che fa cultura” sarà il tema centrale della Fiera di San Martino che si snoderà, da venerdì 10 fino a domenica 12 novembre, tra le principali vie del centro storico chierese. Molti gli enti territoriali e non, tra cui Slow Food e Coldiretti, a sponsorizzare l’evento in vista di un 2018 consacrato al cibo italiano nel mondo.

Un primo assaggio della manifestazione si avrà venerdì 10, dalle 18 alle 23, con l’esposizione culinaria “Gusto in Piazza”, in cui i piatti tipici regionali provenienti da tutta Italia si incontrano nella cornice di piazza Cavour. Si prosegue con l’appuntamento letterario “Luigi Gonzaga. Un santo dal sangue chierese”, libro della penna di don Stefano Votta, in sala della Conceria (via della Conceria, 2) a partire dalle 21. Sabato 11 novembre l’agenda è più ricca di appuntamenti e si apre alle 10 con il convegno cuore della manifestazione “Terra che fa cultura – Un’analisi del territorio per progettare un nuovo modello di sviluppo”. Nella sala del consiglio comunale, all’interno del Municipio di via Palazzo di Città 10, nomi provenienti dall’Istituto di Ricerche Economiche e Sociali per il Piemonte, Università degli Studi di Torino e dal Festival Internazionale del giornalismo alimentare dibatteranno sull’importanza di stringere le maglie della rete territorio locale – Made in Italy nel mondo. Nella stessa giornata, dalle 10 alle 20, le famiglie apprezzeranno il progetto di agricoltura idroponica a cura della “La Coccinella”. Non solo, i piccini potranno partecipare anche al laboratorio “La focaccia dolce chierese”, goloseria autoctona. Tra food blogger e grissini Rubatà, passando per la Freisa e la focaccia di Pessione, gli eventi si concluderanno martedì 14 alle 12 in Piazzale Monti con la premiazione di un’altra peculiarità locale, il bovino di razza piemontese, famoso per la sua carne magra e caratterizzato dalla presenza di una doppia gobba.

Per consultare il programma degli eventi è possibile visitare il sito del Comune di Chieri oppure scrivere una mail all’indirizzo cultura@comune.chieri.to.it.

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Sono un piccione viaggiatore umano, che adora vedere il Mondo e fare esperienze fuori dal comune. Odio annoiarmi. Da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice” per l’abitudine di osservare con curiosità (e ad occhi sbarrati) tutto ciò che mi circondava. Da lì al decidere di diventare una giornalista il passo è stato breve; così dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere non ho mai smesso di scrivere.

Vai alla barra degli strumenti