L’Infiorata di Villanova d’Asti a luglio 2017

Villanova d’Asti, domenica 30 luglio si potrà assistere alla nuova edizione dell’Infiorata, una manifestazione che si svolge dal 1985 in questa città ad opera di Infiovilla.

Una distesa di fiori prenderà la forma di momenti religiosi.

Durante l’ultima decade di luglio vere e proprie immagini significative potranno essere ammirate dai visitatori lungo un percorso simile ad un unico lungo quadro.

Nella cittadina dell’astigiano numerosi volontari si adopereranno per la riuscita di questo capolavoro la notte precedente al 30 luglio nel viale d’accesso al Santuario della Madonna delle Grazie. Questa la location scelta per l’evento dell’Infiorata: un sito costruito per volontà di Don Luigi Crovella. Il santuario è stato un omaggio in ricordo dell’apparizione della Madonna a Maria Baj che avvenne nel 1803.

I soggetti da riprodurre tramite i fiori sono stati scelti settimane prima.

Solitamente si tratta di immagini a sfondo religioso decisi dall’Associazione Infiorata Villanova d’Asti. Per quanto riguarda i colori, essi saranno riprodotti tramite petali e particelle vegetali per questo dodicesimo evento.

I petali raccolti dai gruppi artistici di dilettanti dovranno poi essere seccati e trituratie in modo da ricavare le polveri multicolori da usare per i loro dipinti vegetali. Altri invece lavoreranno con petali freschi rendendo i quadri ancora più vivaci anche se con una maggiore difficoltà di resa nelle immagini.

Ancora undici giorni prima della manifestazione che darà a Villanova una pennellata di colore oltre ad un’atmosfera particolare.

Volendo maggiori approfondimenti sull’evento si può inviare un messaggio di posta elettronica a mario.lanfranco@libero.it o al numero +393292503434.

Per ottenere informazioni particolari sull’evento si può consultare la pagina Facebook ufficiale o il sito di Infiovilla.

Foto del profilo di Federica Testa

Federica Testa

Sono cresciuta con la convinzione che una buona comunicazione possa ampliare la mente e che le parole siano un continuo processo di “do ut des”. Vivo così, Testa di nome e di fatto; metto me stessa nelle sfide più ardue sempre alla ricerca del miglioramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti