Natale 2017, tra tradizioni e babborun in Piemonte

Gli eventi tipici del Natale di quest’anno, dai villaggi a tema alle piccole mostre d’arte invernali

Se la neve è fatta desiderare, l’atmosfera natalizia non ha invece tardato ad arrivare invadendo le città piemontesi con mille Babbi Natale, elfi, luci colorate. Così ecco le più suggestive piazze storiche del territorio animarsi con mercatini tradizionali, villaggi a tema e non solo: l’imperativo comune è quello di riscoprire e valorizzare il tempo di qualità da trascorrere con i propri cari tra favole, chincaglierie e capolavori d’arte o artigianali dedicati all’Avvento.

La prima tappa è nella regale Venaria la cui reggia sabauda (piazza della Repubblica 4) ospiterà fino al 7 gennaio il villaggio a tema Santa Claus “Sogno di Natale”. Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17, fino alle 19 nel fine-settimana e nei giorni festivi, il percorso si snoda tra diverse tappe: dopo il Fantastico Ingresso si accede al Corridoio degli Antenati, dove i volti dipinti di Babbo Natale nelle diverse epoche storiche narrano di una leggenda che dura dall’età della pietra. Segue l’Ufficio Postale in cui gli elfi postini smistano le lettere di grandi e piccini verso la Lapponia, con uno sguardo alla loro Fabbrica dei Giocattoli; paradiso di bambole, orsacchiotti, tamburelli e trenini. La Casa degli Elfi trasforma ufficialmente i bambini in piccoli aiutanti di Babbo Natale, che li attende personalmente nella stanza accanto, pronto a partire con la sua slitta trainata dalle renne del Ricovero della Slitta. Per ulteriori informazioni sui prezzi e sulle riduzioni previste, visitare il sito ufficiale.

Anche il Castello di Masino di Caravino (via del Castello 1) propone una versione a sangue blu del Natale, ricreando la scoppiettante atmosfera dei tempi della casata nobiliare Valperga. Da venerdì 8 a domenica 10 dicembre, dalle 10 alle 17, il lusso dei conti incontra la frugalità della tradizione culinaria piemontese nel Mercatino dei Prodotti Tipici del salone della marchesa Vittoria. Oggi come allora, il Km 0 rimane il protagonista della tavola natalizia. Per saperne di più, visitare la pagina web del F.A.I. (Fondo ambiente italiano) oppure mandare una mail all’indirizzo faimasino@fondoambiente.it

La tradizione resta protagonista anche del Mercatino del Natale di Saluzzo che nell’intera giornata dell’8 dicembre animerà le centralissime strade del “Borgo 900” dell’antica capitale del marchesato, da via Piave a via Spielberg fino a corso Piemonte, passando per corso Italia e via Palazzo di Città. Non solo artigianato e caldarroste, nella stessa giornata verrà aperto al pubblico il tradizionale Villaggio natalizio: 27 casette di legno abitate da elfi e simpatici animali, per la gioia dei bambini, con musica e animazione di strada offerte dall’associazione Confcommercio Saluzzo e dalla Fondazione Amleto Bertoni, con il patrocinio del Comune locale. Per conoscere i dettagli de Il tuo Natale a Saluzzo scrivere una mail all’indirizzo ilmercatinodelnataledisaluzzo@gmail.com

Il Christmas mood contagia anche la città di Alpette, la cui notte di sabato 9 dicembre verrà riscaldata dall’annuale Festa della Luce e dal vin brulé. Dalle 21.30 il fuoco di migliaia di candele darà vita a forme, colori, disegni e scritte a tema dell’Avvento: l’accompagnamento musicale vedrà invece esibirsi live il duo di chitarristi Robbo Bonvolenta e Carlo Pestelli, che tra dischi produzioni teatrali è attivo da oltre 10 anni nel settore musicale. La serata è curata dall’associazione senza scopo di lucro La Neve dell’Ammiraglio, che si occupa di rivitalizzare i territori e le borgate antiche destinate a scomparire. Per approfondire il suo programma visitarne la pagina web ufficiale.

Il Natale Made in Piedmont continua domenica 17 a Santena con Il SanteNatale, il mercatino che dalle 8 alle 18 occuperà piazza Martiri della Libertà. Ad invadere le vie santenesi non saranno solo le bancarelle, ma anche i Babbi Natale della maratona di 5 km non competitiva Babborun. L’unica regola? Divertirsi con un dresscode natalizio. Per conoscere i dettagli della manifestazione contattare la Proloco.

Ultimo ma non importante appuntamento dalle sfumature natalizie è quello di Chieri e la sua mostra artistica Paesaggi invernali, che nasce dalla fusione dei talenti dell’Unione Artisti del Chierese con quelli de l’Académie d’Arts Plastiques d’Epinal. La location prescelta è quella della galleria civica di Palazzo Opesso (via san Giorgio 3) e la data per l’inaugurazione quella di venerdì 21 dicembre alle 18. Le tele rimarranno appese fino ai primi giorni di gennaio con un orario che varia dalle 10,30 – 12,30 e 16 – 19 (sabato e festivi) e 16 – 19 (feriali). Contattare il servizio promozione del territorio ed attività culturali al numero 011-942.82.29 per ulteriori informazioni.

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Sono un piccione viaggiatore umano, che adora vedere il Mondo e fare esperienze fuori dal comune. Odio annoiarmi. Da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice” per l’abitudine di osservare con curiosità (e ad occhi sbarrati) tutto ciò che mi circondava. Da lì al decidere di diventare una giornalista il passo è stato breve; così dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere non ho mai smesso di scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti