Nuovo appuntamento con Bubbles, rassegna di teatro diffuso

Il 20 ottobre va in scena “Promessi Sposi on air”, interpretato dagli artisti dell’Accademia dei Folli.

CHIERI, 20 ottobre 2017 – Continuano gli appuntamenti di “Bubbles 2017”, la rassegna di spettacoli dedicata al teatro diffuso chierese. Venerdì 20 ottobre alle 21.00, in sala della Conceria di via della Conceria 2, andrà in scena Promessi Sposi on air , rivisitazione pop del classico manzoniano reinterpretato dalla penna dell’autore Emiliano Poddi e inscenato dagli attori dell’Accademia dei Folli.

Era l’estate del 1841 quando Manzoni si trovava a Lesa in villa Stampa per riposarsi, ma anche per completare il suo capolavoro “I Promessi Sposi”. Nel frattempo la moglie Teresa Borri Stampa lo costringe a posare per un ritratto, così dopo giorni di interminabili sedute di pittura dal vero lo scrittore inizia a sentire delle voci. Rumori che provengono dal suo romanzo: i torrenti che si gettano in Adda, gli accenti spagnoli dei soldati, i passi di un curato su un sentiero di ciottoli. Sono i suoi personaggi che prendono vita, pronti a lamentarsi per la loro poco poca fortuna. Approfittando dell’immobilità del loro “papà” Agnese, Lucia, Renzo e l’Innominato sono ben decisi a farsi ascoltare: quante cantonate ha riservato alla povera vedova? E l’Innominato, non ha forse diritto a esporre la sua versione dei fatti? Nella commedia le parole di Umberto Eco, Alberto Abrasino e Pietro Chiara si mescolano a quelle del romanzo, dando nuova vita al classico italiano.

La regia è di Carlo Roncaglia, attore con Enrico Dusio e Gianluca Gambino. I costumi sono di Carola Fenocchio, luci ed effetti fonici di Andrea Castellini. L’ingresso singolo, acquistabile o ritirabile previa prenotazione in biglietteria, costa 13 euro con una riduzione fino a 10 euro in caso di prenotazione. Per ulteriori informazioni visitare il sito dell’Accademia di Folli, mandare una mail all’indirizzo info@accademiadeifolli.com oppure chiamare il numero di telefono 011 074 0274.

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Sono un piccione viaggiatore umano, che adora vedere il Mondo e fare esperienze fuori dal comune. Odio annoiarmi. Da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice” per l’abitudine di osservare con curiosità (e ad occhi sbarrati) tutto ciò che mi circondava. Da lì al decidere di diventare una giornalista il passo è stato breve; così dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere non ho mai smesso di scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti