“Per colpa del fuoco (ho toccato l’acqua)”

Fabio Rossini dei Mammuth sale sul palco del Salone Italia

Poirino, 12 maggio 2017 . Vedere la propria città con altri occhi, dopo che un incidente cambia la prospettiva delle cose. Fabio Rossini del duo comico “Mammuth” (Zelig Circus ) ritorna al teatro di prosa con un monologo dal forte impatto emotivo. Venerdì 12 maggio alle 21, al Salone Italia, in Psseggiata Marconi a Poirino, andrà in scena “Per Colpa del fuoco (ho toccato l’acqua)”progetto teatrale di Davide Viano e Fabio Rossini , con Fabio Rossini, scene di Claudia Martore, musiche di Giorgio Mirto per la regia di Davide Viano (ingresso intero 8,00€ – ridotto 5,00€)

Dopo aver girato l’Italia con il suo collega di cabaret e dopo aver visitato numerose città, decide di scrivere della “sua” Torino, una città che nasconde la propria bellezza e la propria verità. Una città che non si fa notare se non si ha voglia di scoprirla. Insieme con la storia di Torino vuole raccontare i dubbi, le domande e i sentimenti che hanno caratterizzato la sua vita. Nasce così una collaborazione con l’autore Davide Viano con il quale scrive il testo e a cui affida la regia .

Lo spettacolo racconta le riflessioni di un uomo dopo un incidente in cui rischia la vita. La percezione dell’esistenza non è più quella di prima. Nella sua mente affiorano domande sull’amicizia, l’ambizione, l’amore, la morte, che non si era mai posto prima.

A far da cornice al suo racconto è la città di Torino con i suoi misteri, le sue curiosità, i suoi primati ma soprattutto il suo legame con l’Egitto.

Tutti questi pensieri lo porteranno a due conclusioni: la superficialità tende a farci perdere la bellezza di quello che possediamo ma soprattutto che giudicare i propri errori non porta da nessuna parte.

Foto del profilo di Lo_Scoprieventi

Lo_Scoprinetwork

Lo_Scoprinetwork, è un’agenzia di comunicazione fondata da giornalisti che lavorano con professionisti diversi (informatici, fotografi, grafici, avvocati e carrer coach) per creare un'immagine comunicativa a 360 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti