Sagra del Pesce 2017 a Villastellone

In occasione della festa patronale di San Bartolomeo si celebra la più antica tradizione locale

VILLASTELLONE, 26-28 agosto 2017– È una tradizione che affonda le radici nel lontano passato quella della Festa sul fiume Stellone. Le sue frugali pietanze erano inizialmente costituite dal pescato del rio, cucinato in carpione e insaporito da spezie: così nasce la Sagra del Pesce villastellonese, che oggi si celebra in concomitanza con la annuale festa patronale di San Bartolomeo.

Da sabato 26 a lunedì 28 agosto a partire dalle 19 la Pro Loco di Villastellone (viale Gennero 5) servirà un rinnovato menù che abbina il tradizionale pesce di fiume – anguilla e trota – con quello più raffinato offerto dal mare – calamari, gamberetti e moscardini. Le danze danzanti si aprono sabato alle 21 con la musica del quintetto Placido Consoli e proseguono domenica alla stessa ora con l’orchestra La Spensierata, lunedì sera le note dell’orchestra Patty salutano la manifestazione. All’interno della celebrazione spicca l’iniziativa di Te.CA – Centro studi Terapie Con Animali che presenterà il suo nuovo progetto di pet-therapy I bambini incontrano gli animali, da realizzare presso il reparto pediatrico dell’Ospedale di Moncalieri. Visibile tutti i giorni a partire dalle 18 presso la medesima sede.

Per maggiori informazioni sul menù e prenotazioni chiamare il numero 338-444.67.47, mandare una mail all’indirizzo info@prolocovillastellone.it oppure consultare il sito www.prolocovillastellone.it

 

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Giornalista pubblicista con la passione per il volontariato internazionale, team leader per una nota ONG. Adoro vedere il mondo e viaggiare con penna e taccuino: non a caso da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice”, per l’abitudine di osservare con curiosità - annotando - tutto ciò che mi circondava. Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere e un master in Marketing & Communication Management non ho mai smesso di scrivere, e certo non ho intenzione di farlo, almeno per i prossimi 999 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti