Aglio e tacchino alla festa di San Bernardo

Buttigliera d’Asti, sabato 19, domenica 20 e lunedì 21 agosto 2017 si festeggia San Bernardo. L’aglio e il tacchino saranno i protagonisti culinari di questo evento che si prepara ad una nuova edizione.

Buttigliera d’Asti ad agosto si contorna di attrazioni culinarie e non solo.

Saranno presenti in queste date numerosi eventi. Non mancheranno stand gastronomici a partire dalle 19. Questi saranno presenti in ognuna delle giornate di festa. Permanente sarà anche il luna park in piazza Baruffaldi per animare grandi e piccini con giostre e giochi di vario genere.  Sabato dalle 21,30 la serata sarà animata da Marco e Mauro che si esibiranno nello spettacolo “Tacatevi al treno“.

Domenica 20 agosto dalle 9 del mattino alle 22,30 si alterneranno incontri differenziati: primo fra tutti il raduno di trattori d’epoca, con annessa benedizione; in seguito avrà luogo la processione di San Bernardo, patrono della manifestazione. La mostra di bonsai e la trebbiatura del grano occuperanno il pomeriggio per giungere poi a “La Dolce Vita” serale di ballo liscio.

Da non perdere domenica sera alle 22,15 in via Regina Margherita, lo spettacolo pirotecnico.

In conclusione della serata si potrà assistere ad un tributo agli 883 grazie alla performance di Sempre Max, live in città.

Lunedì 21 la sagra giungerà al termine con un’ultima tappa: “La fiera dell’aglio, del tacchino e della gallina bionda“. Essa avrà luogo dal mattino alle 8,30 per le vie centrali di Buttigliera d’Asti. Per tutto il giorno la festa di paese alternerà momenti culturali con particolare soggetto l’aglio fino alla premiazione di “aglio, tacchini e galline più belli” alle 11 del mattino.

In chiusura della festa di quest’anno, dalle 21,30 gli Explosion si esibiranno in musica dal vivo.

L’ingresso ad ognuna di queste serate sarà gratuito e adatto a partecipanti di ogni età.

Foto del profilo di Federica Testa

Federica Testa

Sono cresciuta con la convinzione che una buona comunicazione possa ampliare la mente e che le parole siano un continuo processo di “do ut des”. Vivo così, Testa di nome e di fatto; metto me stessa nelle sfide più ardue sempre alla ricerca del miglioramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti