Storie e miti della Grande Guerra

Giovanni de Luna racconta la Grande Guerra

CHIERI, 6 ottobre. Appuntamento con la storia alla biblioteca Francone con un ciclo di incontri sulla Grande Guerra. L’evento, che ha forgiato il XX secolo, sarà analizzato nei diversi aspetti, tra storie e miti, per farne emergere l’impatto che ha avuto su diverse generazioni e che ancora ha.

Il progetto, proposto dal Comune di Chieri con l’Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea, inaugura il 6 ottobre alle 21, nella sala conferenza, via Vittorio Emanuele II 1, con il professore Giovanni De Luna, che si soffermerà sulle narrazioni e sulle ondate storiografiche che nel tempo si sono succedute e stratificate per raccontare la storia, attraverso diversi linguaggi.

La seconda guerra mondiale si è distinta nettamente dalle precedenti per le milioni di persone che ha coinvolto soldati e civili, ma soprattutto per l’alto tasso tecnologico gli effetti epocali che ne sono seguiti.

L’iniziativa, che si svilupperà in quattro anni e diciassette incontri ( info 011.9428400 –
E-mail: biblioteca@comune.chieri.to.it) intende far emergere l’impatto che la guerra ha avuto su una società ancora in gran parte contadina e premoderna e l’accelerazione del mutamento sociale da essa generato.

Per la prima volta, in modo specifico per la storia italiana, un unico filo ha legato insieme le diverse vicende di milioni di uomini e donne di ogni età e di ogni ceto, nella condivisione di un dolore immenso ma anche nella consapevolezza della dimensione collettiva di una storia mondiale.

Ogni incontro sarà introdotto e moderato da Enrico Manera, docente-ricercatore di l’Istoreto, che affiancherà di volta in volta relatori specialisti incaricati di curare l’approfondimento dei temi specifici: dalle piazze ai giornali, dalle fabbriche alle trincee, dal cinema ai monumenti, la rassegna entrerà nei molti luoghi della Grande guerra e nelle vite delle persone che la attraversarono.

Foto del profilo di Debora Pasero

Debora Pasero

Fondatore de Lo_Scoprieventi. Giornalista, laureata in semiologia e con una specializzazione in web design, da più di dieci anni, ogni mattina, mangio pane e comunicazione. Mi piace vedere la tecnologia nella sua valenza sociologica e aggregativa, importante soprattutto per fare rete. Nel mio percorso lavorativo, mi sono via via specializzata in social media e web marketing, curando i profili di settimanali, case editrici, associazioni ed eventi. Ho un’idea della comunicazione a tutto tondo dove la grafica lavora in sinergia con le parole per creare un’immagine coerente e coordinata in ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti