Tanti eventi ad Alba e Savigliano per celebrare la Giornata della Memoria

Ricco programma di eventi in provincia di Cuneo per celebrare il 73° anniversario del “Giorno della Memoria”, ricorrenza internazionale fissata il 27 gennaio di ogni anno per commemorare le vittime dell’Olocausto.

Ad Alba si comincia giovedì, 25 gennaio, alle 9,30 nella chiesa di San Giuseppe con la proiezione del video “I testimoni sono ancora tra noi” realizzato dagli alunni delle scuole medie per un percorso con Angelo Travaglia nei campi di sterminio nazisti. Subito dopo nella sala “Beato Giuseppe Girotti”, situata all’interno della chiesa, si terrà l’inaugurazione della mostra “1938-1945” che rimarrà aperta dalle 15 alle 19 fino al prossimo 18 febbraio e anche la mattina su prenotazione per le scuole. Seguirà la deposizione di una corona di alloro in piazzetta Vernazza, di fronte alla chiesa di San Giuseppe, un’iniziativa organizzata dall’associazione “Beato Padre Giuseppe Girotti” in collaborazione con il centro culturale San Giuseppe.

Venerdì 26 gennaio, invece, si svolgerà alle 8 sala Ordet in piazza Cristo Re, la relazione del professor Marco Revelli in dialogo con gli alunni sul tema “Disumanizzazione dell’uomo” all’interno dell’assemblea del liceo classico “G. Govone” organizzata in collaborazione con l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) sezione di Alba. In serata, alle 21, nella sede dell’associazione Asso di Coppe di via Gioberti 7 è in programma “Omocausto”, lo sterminio degli omosessuali ad opera dei nazifascisti, su iniziativa dal collettivo De-Generi in collaborazione con l’associazione Asso di Coppe ed il collettivo Chiamatemi Ismaele.

Sabato, 27 gennaio, alle 16,15 nel “Giardino della Regina” di via Roma avverrà la deposizione di una corona di alloro al monumento ai caduti nei campi di sterminio. Alle 17, invece, nel santuario Nostra Signora della Moretta si celebrerà la Santa Messa in suffragio di padre Vincenzo Prandi morto martire nelle Filippine essendo stato ucciso nelle Filippine dai soldati giapponesi il 27 gennaio 1945.

Il giorno successivo, domenica 28, alle 9 nella chiesa del Divin Maestro è in programma la Santa Messa in suffragio di tutte le vittime dei campi di sterminio. Al termine si terrà un corteo verso via Padre Girotti dove sarà esposta una corona di alloro sull’insegna all’inizio della traversa di corso Piave.

Lunedì, 29 gennaio, alle 11 in sala Ordet di piazza Cristo Re Giovanni Tesio, filologo e critico letterario italiano, parlerà agli studenti del tema “Primo Levi, testimone della shoah e del secolo breve” e sullo stesso tema interverrà alle 21 alla libreria La Torre di via Vittorio Emanuele 19/g.

L’Anpi sezione di Alba organizza invece per mercoledì 31 gennaio in mattinata un incontro tra gli alunni dell’istituto comprensivo Mussotto e Sinistra Tanaro ed “I testimoni della storia del Novecento: Margherita Mo ‘Meghi’, staffetta partigiana”.

Infine, venerdì 21 febbraio alle 21, la dottoressa Maria Teresa Milano interverrà su “Storia di una vita. In memoria di Aharon Appelfeld”.

A Savigliano, invece, si terrà questa sera, mercoledì 24 gennaio, la presentazione del libro “L’imperativo di uccidere: genocidio o democidio nella storia”. Venerdì, 26 gennaio, alle 21 si svolgerà invece si esiberanno al palazzo Taffini di via Sant’Andrea 53 il Duo Nicoria-Baroffo in un concerto di pianoforte a 4 mani che sarà preceduto dalla lettura di brani tratti dal diario della scrittrice Etty Hillesum a cura di Elena Zegna. Gli appuntamenti proseguiranno martedì 30 gennaio al cinema Aurora di via Ghione 2 alle 9,30 e alle 21 con la visione del documentario ad ingresso libero de “L’Olocausto: cronaca di uno sterminio” con regia di Ferruccio Valerio raccontato da Saccia Oliviero. Sabato 10 febbraio, invece, alle 12 in via Vittime Delle Foibe le autorità cittadine depositeranno una corona per non dimenticare la tragedia delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Lo stesso giorno, infine, alle 18 nella Chiesa di San Pietro ci celebrerà la Santa Messa in onore delle vittime delle foibe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti