Tra cibo e filosofia, il senso del gusto

Un incontro dedicato al cibo, al pensiero e al pensiero di una nutrizione consapevole

TORINO, 24-26 ottobre 2017. Tutte le scelte che compiamo possono essere definite “filosofiche”, comprese quelle in apparenza più semplici, correlate a ciò che decidiamo di mangiare. Nella tre giorni “Pensare il cibo – il Cibo visto dalla Filosofia”, ospitato dal 24 al 26 ottobre dal Circolo della Stampa (palazzo Ceriana Mayneri, c.so Stati Uniti 27) si approfondirà questo insolito binomio discutendo di bufale alimentari, tradizioni culinarie e longevità. 

Si parte martedì 24 ottobre, alle 18 .00 con un’ouverture musicale seguita dal dibattito “La Post verità nel piatto. Perché ci piacciono tanto le bufale sul cibo” e da un aperitivo conviviale (ore 20.00). Interverranno Peppino Ortoleva dell’Università di Torino (Comunicazione e culture del Media), Luigi Perissinotto dell’Università di Venezia (filosofo del linguaggio) e la psicoterapeuta Antonella Ramassotto.

Durante la seconda giornata si parlerà di “Come nasce e si consolida una cultura alimentare e una tradizione della cucina”. Intervengono Irma Naso (storica dell’Università di Torino) e Federico Francesco Ferrero (medico nutrizionista e critico enogastronomico). Appuntamento alle 18.00 con overture musicale, buffet a chiusura serata. 

Giovedì 26 la manifestazione saluterà i partecipanti con l’ultima conferenza “Nel frigorifero il dogma della longevità. La sana alimentazione e l’illusione dell’immortalità”, presieduta da Davide Sisto (filosofo tanatologo), Andrea Pezzana (medico dietologo dell’Università elle Scienze Gastronomiche di Pollenzo) e Sergio Givone (filosofo estetica). Ancora una volta, la tavola rotonda è preceduta dall’ouverture musicale e seguita dall’aperitivo. Moderatori delle tre giornate di “Pensare il cibo”, sono i giornalisti Leo Rieser, Rosalba Graglia e Rocco Moliterni.

Patrocinano l’evento la Città di Torino e la Regione Piemonte. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. Per prenotazioni info@pensareilcibo.it, oppure visitare il sito www.pensareilcibo.it.

 

Foto del profilo di Alessandra Leo

Alessandra Leo

Sono un piccione viaggiatore umano, che adora vedere il Mondo e fare esperienze fuori dal comune. Odio annoiarmi. Da piccola venivo soprannominata “la scrutatrice” per l’abitudine di osservare con curiosità (e ad occhi sbarrati) tutto ciò che mi circondava. Da lì al decidere di diventare una giornalista il passo è stato breve; così dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere non ho mai smesso di scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti