Al Duomo di Chieri cori in festa per Vivere

CHIERI – Cori in festa per Vivere. Si tratta di un concerto che si svolgerà sabato sera, 3 marzo, nella chiesa del Duomo e unirà tre cori per sostenere i progetti dell’associazione chierese che dal 1976 promuove sul territorio l’integrazione dei disabili e sostiene le loro famiglie. Si tratterà di una grande serata di musica che permetterà di cantare e divertirsi ma anche di raccogliere fondi a favore dei progetti di Vivere. A partire dalle 21 sui gradini dell’altare del Duomo si esibiranno i cori PentaGHAmma, Singtonia e Cai Uget. PentaGHAmma è un gruppo corale composto da una trentina di persone residenti nel Chierese. Nato nel gennaio del 2006, il coro ha fatto la sua prima apparizione alla rassegna del Borgo di Landolfo proponendosi con musiche e danze medievali nella libera interpretazione dei suoi componenti. Tutti i coristi fanno parte del GHA, gruppo che condivide esperienze di vita con persone diversamente abili ed è l’espressione giovanile dell’associazione Vivere. PentaGHAmma sta ricercando un nuovo modo di fare musica animato dalla voglia di divertirsi e di stare insieme al di là delle barriere della diversabilità. Anche il coro Singtonia (nella foto) fondato e diretto da Caterina Capello, è composto da 30 elementi e da più di 20 anni propone attività e concerti in tutto il Piemonte partecipando inoltre a svariati festival internazionali riscuotendo ovunque successo ed entusiasmo. Il repertorio di Singtonia è basato principalmente sulla musica etnica, pop e spiritual eseguita a cappella ma fonde e contamina volentieri la musica con altre arti come il cinema ed il teatro. Il coro propone da sempre in tutti i concerti brani gioiosi e coinvolgenti, veri e propri spettacoli sonori contraddistinti da voci, percussioni, gesti suono, coreografie ed un tocco di ironia e teatralità. Il coro Cai Uget è uno dei più antichi del Piemonte essendo nato a Torino nel 1947 grazie ad alcuni giovani appassionati di canto corale che con pochi mezzi e tanta passione riuscirono nell’impresa di fondare una compagine che ancora oggi è piuttosto attiva. Il percorso artistico di Cai Uget è un divenire continuo, una ricerca di canti nuovi, di armonizzazioni classiche, tradizionali e innovative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *