Al Superga in scena La Locandiera di Goldoni

NICHELINO La Locandiera sul palco del teatro Superga. La commedia in tre atti scritta da Carlo Goldoni verrà portata in scena domani, sabato 13 ottobre, alle 21 dagli attori della compagnia In Palcoscenico e la regia di Rosanna Dassetto Daidone. Si tratterà del primo spettacolo della rassegna TSN Off 2018 con compagnie teatrali locali e regie al femminile.

Assistente alla regia sarà Alessandro Ferrarini, mentre Monica Cafiero si occuperà dei costumi, Dorothy Rollandin delle coreografie e Cristian Piovano della scenografia. Gli attori saranno Daniela De Pellegrina (Mirandolina), Tilli Costa Bioletti (Ortensia), Lorella Garbossa (Dejanira), Aldo Nano (Conte di Albafiorita), Renato Cavallero (Marchese di Forlipopoli), Francesco Pieretto (Fabrizio) e Federico Scarpino (Cavaliere di Ripafratta).

La compagnia teatrale In Palcoscenico è nata nel 2007 in seguito alle attività teatrali della Giglio Onlus, associazione costituita nel 2002 allo scopo di sostenere l’affitto di alloggi concessi in uso totalmente gratuito ai genitori, non residente ed economicamente svantaggiati, dei bambini ricoverati in lunga degenza all’ospedale torinese Regina Margherita.

Contando sulla collaborazione di amici ed attori, professionisti e non, la compagnia In Palcoscenico nel corso degli anni ha portato in scena varie opere tra cui “Il Flauto Magico” con regia di Lorella Garbossa ed Andrea Carasso, “Taxi a due piazze” dal 2011 al 2013 e i Gemelli Veneziani nel biennio dal 2015 al 2017. Ad oggi la compagnia torinese, iscritta alla Uilt Piemonte, ha superato le 100 repliche di spettacoli teatrali ed organizzato circa una cinquantina di eventi culturali.

Scritta da Carlo Goldoni nel 1752, “La Locandiera” narra le vicende di Mirandolina, un’attraente e astuta giovane donna che possiede a Firenze una locanda ereditata dal padre e l’amministra con l’aiuto del cameriere Fabrizio, suo fedele servitore.

Mirandolina viene costantemente corteggiata da ogni cliente, in particolare dal Marchese di Forlipopoli, aristocratico decaduto che ha venduto il prestigioso titolo nobiliare, e dal Conte di Albafiorita, mercante che dopo aver accumulato ricchezze è entrato a far parte della nuova nobiltà comprando il titolo.

I due personaggi rappresentano gli estremi dell’alta società veneziana del tempo. I biglietti al costo di 10 Euro potranno essere acquistati in prevendita in orari di biglietteria (dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19) ed il giorno dello spettacolo a partire dalle 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *