Al via la rassegna “Un giorno a corte”

TORINO, 21 luglio 2019 – Inizierà domenica, 21 luglio, l’edizione 2019 di “Un Giorno a Corte”. Si tratta della rassegna di spettacoli, musica dal vivo e visite teatralizzate per famiglie che si terrà da luglio fino a settembre nelle residenze sabaude e nei loro giardini di Torino e provincia. Organizzatrice della kermesse che rientra nell’ambito di Palchi Reali 2019 è la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, centro di produzione teatrale che ormai da diversi anni anima l’estate culturale in alcune delle più belle Residenze Reali del Piemonte.

La rassegna presenta un ricco cartellone di eventi che rappresentano un’ulteriore occasione per valorizzare il patrimonio artistico attraverso degli spettacoli dal vivo. I siti reali della manifestazione di quest’anno saranno i Musei Reali e Villa Regina a Torino, la Reggia di Venaria Reale ed il Castello di Agliè.

Bambini e adulti potranno assistere a spettacoli, concerti di musica barocca e musica folk e a visite guidate teatralizzate organizzate appositamente per ciascuna residenza dal 21 luglio al 22 settembre prossimi. La partecipazione a ciascuna attività è gratuita ma dove è previsto è necessario pagare il biglietto d’ingresso. La prenotazione è obbligatoria al numero 011/19740280.

Domenica, 21 luglio, le attività si concentreranno ai Musei ed ai Giardini Reali di Torino in piazzetta Reale 1. Si partirà alle 12 con l’aperitivo in musica con musiche barocche dal vivo a cura di Gridelino Ensemble, una formazione cameristica barocca nata dal desiderio di appassionare l’ascoltatore al mondo della musica antica.

Alle 15, invece, si svolgerà il “Re Danza”, fiaba teatrale con musiche dal vivo a cura di Pasquale Buonarota ed Alessandro Pisci. La collaborazione musicale è invece di Diego Mingolla. Lo spettacolo è commissionato dall’Unione Musicale Onlus in collaborazione con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus. Lo spettacolo, inoltre, è parte del progetto “Favole in forma sonata” nato qualche anno fa con l’obiettivo di raccontare lo stretto legame che esiste tra la forma musicale ed il teatro, tra il linguaggio dei suoni e quello della narrazione.

Cosa ne pensi di questo evento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: