Un Centro commerciale naturale per valorizzare il centro storico

Presentato lo studio di fattibilità della Tautemi Associati. Parola d’ordine: migliorare i servizi

CHIERI. Valorizzazione del centro storico, sperimentazione di una gestione condivisa degli spazi, promozione del commercio di prossimità. Sono questi i prossimi obiettivi che l’Amministrazione comunale di Chieri si è prefissata di “centrare” sul tema del commercio cittadino, puntando a realizzare e promuovere un Centro Commerciale Naturale nel cuore della città.

Il progetto è stato presentato giovedì 9 febbraio 2017 dalla Società di Ingegneria Tautemi Associati che, in un incontro organizzato nella sala della Conceria, ha riferito in merito allo studio di fattibilità che l’Amministrazione le ha affidato mediante procedure di evidenza pubblica. Il piano di valorizzazione presentato include un ampio ventaglio di iniziative e interventi multidisciplinari e sarà oggetto di approvazione da parte della giunta comunale.
Migliorare i servizi offerti, l’accoglienza e l’attrattività dell’offerta commerciale, invogliando residenti e visitatori esterni a fare shopping nel centro cittadino, sono i capisaldi su cui si muove il Comune. La sfida odierna per il commercio urbano, in special modo nei centri storici, consiste infatti nel realizzare una strategia comune per competere con i grandi poli di offerta extraurbani (shopville, centri commerciali, outlet) di proprietà della media e grande distribuzione organizzata.

Qui il link per visionare il report del progetto sperimentale di valorizzazione e gestione del centro storico cittadino.

 

Erika Nicchiosini

Giornalista ed editor. Dopo i primi traumi infantili causati da alieni – erano i tempi dei Visitors – e verdure verdi, ho capito che una buona comunicazione può partire dall’ascolto, dalla creatività e dalla curiosità per i dettagli: un minestrone, come un lucertolone ricoperto di frusciante carta velina, possono divenire gustosi e digeribili se raccontati con attenzione e la giusta sensibilità. Amo l’arte, le parole, i libri e i viaggi, ascoltare storie, indagarle e farle mie; dare un senso sociologico e antropologico a ciò che vedo e sento.

Cosa ne pensi di questo evento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: