Niente bullismo a Pino Torinese? Confrontiamoci

Mattinata di dibattito sui temi della scuola

PINO 29 MAGGIO 2016. Due ore per parlare di scuola. Domenica mattina, 29 maggio, dalle 10,30 la sede di Gente Libera, via Roma, 100 – Pino Torinese, ospiterà un confronto con la cittadinanza, e in particolare i genitori delle scuole di Pino Torinese.
Due i temi su cui sarà organizzato l’incontro: la mensa a chilometri zero e i fenomeni di bullismo.
Interverranno Beatrice Rinaudo, avvocato, Christian Garrone, assicuratore e Sergio Comollo imprenditore agricolo, candidati nella lista civica Gente Libera.
«Cercheremo di capire e spiegare come possa un’amministrazione impegnarsi affinché nella scuola la mensa sia a chilometri zero – motiva Rinaudo – Basandoci soprattutto sulle direttive SIPNEI, la Società Italiana di Psico Neuro Endocrino Immunologia che  promuove lo studio dell’organismo umano nella sua interezza e nel suo fondamentale rapporto con l’ambiente, nell’accezione più vasta del termine»

«Per la nostra Lista è il terzo incontro sulla scuola – ricorda Garrone – I primi due monotematici per raccontare ai Pinesi, nel dettaglio, le cose che faremo e i progetti che vogliamo portare avanti. L’incontro di domenica è un ulteriore momento, con il coinvolgimento diretto di altri candidati alla lista perchè siamo una squadra le cui competenze, capacità e professionalità si intrecciano. La mensa a KM0 è un argomento che ci interessa moltissimo ed il coinvolgere gli agricoltori è il nostro primo passo per iniziare un processo in quella direzione».

Sarà poi affrontata la questione bullismo: «Anche se Pino è un’isola felice, non dobbiamo restare immobili – marca Rinaudo – Sapere come riconoscere questi fenomeni e fermarli prima che si verifichino è importante per mantenere l’ambiente scolastico sempre a misura dei nostri figli. Non ci sono luoghi immuni alla violenza, è solo mantenendo alta l’attenzione che possiamo garantire la sicurezza» 

Lo_Scoprinetwork

Lo_Scoprinetwork, è un’agenzia di comunicazione fondata da giornalisti che lavorano con professionisti diversi (informatici, fotografi, grafici, avvocati e carrer coach) per creare un'immagine comunicativa a 360 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *