Sai affrontare lo stress del Natale?

Il pranzo di Natale non è per tutti l’isola felice, anzi. Anche la comunicazione in famiglia può innescare pessime conseguenze. Per alcuni la riunione attorno al  tavolo natalizio è stressante al punto di provocare disturbi vari, dalle cervicali alla gastrite.

L’ultima corsa al regalo di Natale giusto, l’interminabile lista per la preparazione dei succulenti piatti natalizi ti ha fatto correre dal macellaio al panettiere per arrivare a casa ed esserti dimenticato dell’inevitabile panettone, eccoti allora di nuovo in macchina ad affrontare i peggiori clacson nel traffico cittadino.

Perché questo succede?

Che si voglia o no, le feste ci richiamano alla famiglia, alle interminabili riunioni con i parenti che non vediamo mai e ai conflitti correlati, spesso soffocati. Se noi li nascondiamo il corpo parlerà per noi. Tutto ciò che ci succede nella nostra vita, emozioni, desideri e fatica, è inevitabilmente scritto sui di noi. Usiamo questi primi campanelli d’allarme per riflettere.

Molti, ormai da tempo, hanno preso le distanze dalla famiglia e il rivedere alcune persone può generare ansia dell’incontro. Come sei stato al tuo pranzo di Natale?Sei riuscito ad accontentare tutti? Non credi che di esserti dato un compito impossibile? Quindi che fare?

Impara a non avere aspettative sbagliate

Le aspettative sbagliate generano stress. L’obbligo di mostrarti affettuoso con i parenti che non si vedono mai è un paradosso che fa male, così come impegnarsi nella routine obbligata dell’acquisto del regalo di Natale. Ed ecco che inevitabilmente compare lo stress. Ma è tutta colpa del Natale? E’ più probabile che si siano coltivate aspettative sbagliate. Ad esempio la voglia di essere apprezzati per le prelibatezze culinarie preparate, la voglia vedere il sorriso sul volto della mamma per aver indovinato il regalo che desiderava e per aver scelto la colonna musicale giusta di accompagnamento al pranzo.

Imparare a non misurarsi con il regalo di Natale

Il regalo di Natale è per molti un dovere, un oggetto attraverso cui si misurano i parenti e ci si sente  valutati a propria volta. Questo non può che portare verso un’interminabile ruminazione sul regalo giusto e astio verso chi ha fatto il regalo sbagliato.

Per sconfiggere lo stress delle festività bisogna imparare a non misurarsi con il regalo di Natale, piuttosto fare il regalo solo a chi davvero si desideri. Un regalo calato sulla persona. Spezzare le abitudini del regalo-oggetto a tutti i costi. Si può donare anche un’esperienza, un’emozione e fare ciò che ci si sente davvero di fare: solo così si riuscirà a sconfiggere definitivamente lo stress natalizio, ma non solo.

Imparare a dire “No” e a rispettare te stesso

Durante il pranzo non curatevi troppo di cosa possono pensare di voi i parenti che non vedete da tanto. Alcuni possono essere invadenti e fare battute fuori luogo. Cercate comunque di dire come la pensate, presentandovi per come siete realmente. Imparate a dire “No” a certi inviti perché non è un obbligo presenziare ad ogni invito, imparare a rispettare se stessi, anche solo intrattenendosi per poco tempo con le persone con cui ci si sente a disagio.

Buone feste, e non solo, lontani dallo stress!

Monica Salvadore

Psicologa del Lavoro e Psicoterapeuta. Opero come psicologa del lavoro nel settore delle risorse umane, occupandomi di selezione, formazione e orientamento professionale. Sono career coach e consulente per lo sviluppo del network professionale, nonchè del perfezionamento del brand image dei professionisti. Come Psicoterapeuta adotto un approccio sistemico che consente di individuare le risorse, le potenzialità e la capacità critica necessaria per innescare il cambiamento. Il mio motto è: «La saggezza è saper stare con la differenza senza voler eliminare la differenza»- Gregory Bateson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *