Torino, a Spazio 211 Capovilla interpreta le poesie di Majakóvskij

TORINO, 11 settembre 2020 – Un reading poetico dedicato al russo Vladímir Majakóvskij. Lo ospiterà venerdì, 11 settembre, lo Spazio 211 di via Francesco Cigna 211 a Torino con inizio fissato alle 21,30. Protagonista dell’evento sarà Pierpaolo Capovilla, cantautore e attore e fondatore degli One Dimensional Man e del Teatro degli Orrori. Nell’occasione leggerà “Eresie”, una scelta dei più emblematici scritti del “Poeta della Rivoluzione” che Capovilla porta in tour dal 2010. La performance sarà divisa in due atti: l’Eresia Socialista e l’Eresia dell’Amore. Si tratta di un’omaggio, oltre che al cantore della rivoluzione d’ottobre, anche all’attore Carmelo Bene, potentissimo interprete della parola di Majakóvskij in Italia.

Chi era Vladímir Majakóvskij

Poeta, scrittore, drammaturgo, regista teatrale, attore e giornalista sovietico, Majakóvskij ha celebrato la rivoluzione d’ottobre ed è stato senza dubbio il più grande interprete del nuovo corso intrapreso dalla cultura russa post rivoluzionaria. Il russo, nato il 7 luglio 1893, ha fatto parte del filone del movimento futurista sovietico. Un movimento che ha rotto in maniera forte il legame con la tradizione letteraria precedente e ragiona sul suo interno alla vita dell’uomo. Majakóvskij scrisse diverse opere teatrali e cinescenari ma soprattutto ben 534 poesie, tra il 1912 ed il 1930, e 79 prose. Proprio quest’anno ricorrono i novant’anni dalla morte dell’autore russo che si suicidò nel 1930, all’età di soli 36 anni, con un colpo di pistola al cuore in circostanze che non furono mai chiarite.

La biografia di Pierpaolo Capovilla

Classe 1968, Pierpaolo Capovilla è fondatore e musicista dei One Dimensional Man, un gruppo muciale nato negli Anni Novanta che in più di vent’anni di attività ha pubblicato cinque album destinati a lasciare il segno nella storia del rock italiano più radicale e intransigente. Nel 2005, invece, Capovilla è stato tra i fondatori del “Teatro degli Orrori”, una band il cui nome si ispira al teatro della crudeltà del francese Antonin Arnaud.

Informazioni sull’evento di Spazio 211

Venerdì 11 settembre i cancelli di Spazio 211 apriranno a partire dalle 18 con ingresso fino alle 20,30. L’evento si svolgerà rispettando le attuali normative per contrastare la diffusione del virus Covid-19. Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 011/19705919 oppure scrivere una e-mail all’indirizzo info@spazio211.com .

Cosa ne pensi di questo evento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: