Uno spettacolo a Cambiano a favore di Cute Project

CAMBIANO, 13 dicembre 2018“Ascolta, Yves”. E’ il titolo dello spettacolo verrà ospitato giovedì 13 dicembre alle 21 nella biblioteca civica “Jacomuzzi” di via Lagrange 1. L’evento, organizzato dalla biblioteca cambianese con l’Unitre di Santena e Cambiano, è promosso dalla compagnia teatrale Torino Spettacoli che proporrà il racconto appassionante ispirato alla missione umanitaria Cute Project in Benin. In particolare sarà Irene Mesturino , componente della direzione artistica e comunicazione di Torino Spettacoli (nella foto un momento di uno spettacolo teatrale della compagnia), a leggere ed interpretare il diario di quell’esperienza svolta nel Paese africano. Il biglietto d’ingresso sarà di 5 Euro con posto unico.

L’incasso della serata verrà interamente devoluto, senza detrazione di spese, all’organizzazione no profit Cute Project che ha come obiettivo la formazione teorica e pratica del personale sanitario dei Paesi in via di sviluppo. Sarà possibile acquistare i biglietti in biblioteca mezz’ora prima dello spettacolo. “Eva, non preoccuparti sempre per me! Quest’autunno, in occasione della missione, io starò molto meglio. Lo so con certezza. Parti con Cute Project, ti prego, e sentimi con te, come se mi portassi a conoscere quelle persone che aspettano una risposta alla loro sofferenza”, ecco l’incipit del testo scritto dall’autrice Eva Mesturino, medico e affermata autrice teatrale e di narrativa.

A parlare è Germana Erba, leader culturale e formatrice appassionata che ha sostenuto fin dai prodromi la nascita di Cute Project e a cui Cute Project ha voluto dedicare la missione “Germana Erba in Benin”. Dalla collaborazione tra Torino Spettacoli e questa organizzazione no profit che opera su scala internazionale, nasce Ascolta, Yves, Patulè in terra rossa, storie di persone incontrate in Benin, ospedale di N’Dali. Il racconto parla di personaggi come Amadou, che si è ustionata il volto, che ha i bordi degli occhi completamente rovinati, la bocca deformata e la pelle martoriata. Ha il volto coperto da un velo nero, si vergogna a farsi vedere. E’ sola e incinta di sette mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *